Ode all'autunno

Redazione

14 febbraio 2020

Francesca Maier

È racchiuso qualcosa di meraviglioso

nel lento volteggiare di una foglia

che staccandosi dal ramo

cade.

Mi soffermo ad osservarne

le sottili venature

simili alle linee delle mie mani

e penso che forse

anche su ogni foglia

vi sia scritto un Destino.

Vi è indicato il Tempo esatto

in cui dovrà lasciare l’albero

sua linfa vitale.

La foglia lo sa,

percepisce l’arrivo di questo giorno.

Attorno colori come il giallo, il rosso o il marrone

esplodono come tempere sulla tela

sfondo e cornice di un quadro

dove la malinconia dell'autunno

incanta i sensi.

La foglia lo sa,

non vedrà mai più un'altra primavera

eppure lentamente cade

con una tale grazia ed armonia

da rendere emozionante perfino la sua Fine.

© 2019 e oltre by Poetiamo - Associazione culturale senza fini di lucro - Cod.Fisc. 94037850180