Caffelatte e clichè

Alice

20 novembre 2020

Marco Verteramo

Quando sono volato è stato un giorno

moderatamente triste

quasi una domenica

al casello

al supermercato


Ho dovuto lasciare il mio bunker

il carosello, le mie ciabatte

un po’ kitsch

caffellatte e cliché

performanti, vinti col sudore

con i punti dell’Olandesina

forse Calimero


Quando sono volato

ho espresso un desiderio solo

senza stelle

ché avevo finito l’inchiostro

e Amazon non consegnava

e comunque la poesia

mi aveva piegato

i polsi, esploso le angosce

mi aveva sconfitto


In fin dei conti è un peccato

nel mio bunker ci stavo bene

potevo immaginare corpi

celeste nelle pozzanghere, liocorni

senza olio di palma, la vastità

di un chissenefrega

al largo, persino lampare

© 2019 e oltre by Poetiamo - Associazione culturale senza fini di lucro - Cod.Fisc. 94037850180